Alla scoperta delle colline senesi e dei territori toscani

Volete passare un weekend tranquillo e romantico alla scoperta del territorio senese e dintorni? Beh, niente di meglio che soggiornare all’Hotel Il Giardino, situato a Siena appena sotto le mura storiche del centro medievale, sorge sull’Antico Podere Angiolino che oltre 30 anni fa fu trasformato in un bellissimo albergo.

Vi consigliamo alcune mete da visitare durante il vostro soggiorno.

 

Alla scoperta di Pienza

Pienza è un imperdibile piccolo borgo del sud della Toscana, nella famosa Val d’Orcia. Si trova a circa 20 km a est di Montalcino e qualche km ad ovest di Montepulciano nella magnifica regione della Val d’Orcia a sud di Siena, tra sognanti colline e panorami mozzafiato.
Questo incantevole borgo è conosciuto come la città “ideale” del Rinascimento, creazione dell’umanista Enea Silvio Piccolomini, diventato poi Papa Pio II. Piccolomini aveva le possibilità economiche e l’influenza per poter trasformare il suo umile villaggio di nascita, Corsignano, in quella che per lui dovesse essere una città da sogno, impareggiabile, che avrebbe dovuto incarnare i principi e la filosofia dell’età classica e del Rinascimento italiano. L’imponente Palazzo Piccolomini alla destra del Duomo ha una loggia con un meraviglioso giardino sospeso dal quale si può ammirare un panorama davvero unico su tutta la valle dell’Orcia, da Montalcino fino al vulcanico Monte Amiata.

Grazie a lui ed in soli tre anni venne realizzato un complesso di bellissimi ed armoniosi palazzi: la Cattedrale, la residenza papale, il Comune e la piazza centrale. Piazza Pio II ha una forma di grande armonia che dona dignità e solennità a tutti gli edifici che la contornano, costruiti in pietra di travertino, materiali tipici. Il Duomo o Cattedrale dell’Assunta ospita importanti dipinti dei più rinomati artisti del tempo rinascimentale, mentre il maestoso campanile dalla forma ottagonale stato costruito sopra l’antica cripta puntando dritto verso il cielo.

 

Montepulciano: un borgo in collina

Montepulciano una cittadina sicuramente famosa per il vino a cui dà il nome e sorge su un tipico colle toscano: da quest’altezza è facile perdersi con lo sguardo tra le verdi colline, per ammirare le coltivazioni di olivi e vigneti e i cipressi che scandiscono piacevolmente tutto il belvedere.
La vista dalla Torre del Palazzo rinascimentale di Montepulciano è strabiliante: lo sguardo può arrivare fino ai Monti Sibillini e al Cimone e talvolta, quando l’aria è limpida, si può ammirare  anche il monte Gran Sasso.

Il centro storico di Montepulciano, in Toscana, si identifica con una la strada principale, il Corso, che parte dalla parte bassa della città ed arriva fino alla Piazza Grande. All’esterno delle mura di Montepulciano, ci sono la Chiesa di Sant’Agnese con il portale gotico originale, la Fortezza medicea del Sangallo e la porta di Gracciano ristrutturata da Sangallo agli inizi del 1500. Proprio dalla storica Porta di Gracciano, si accede nel caratteristico centro storico e più avanti, a sinistra della colonna del Marzocco, precisamente in Piazza Savonarola, è ubicata la piccola chiesa di San Bernardo. Sul lato destro di questa strada c’è il Palazzo Avignonesi del Vignola, ma anche altri palazzi rinascimentali tra cui il Bucelli, che nel basamento conserva molte urna cinerarie e diverse pietre e iscrizioni etrusche e latine.

Montefollonico: una frazione di pace e serenità

Il borgo di Montefollonico, è frazione del comune di Torrita di Siena, un posto alla cima di un colle tra la Valdichiana e la Val d’Orcia. La sua nascita risale intorno all’anno 1000, proprio durante il medioevo, anche se molti ritrovamenti testimonino insediamenti del popolo sin dalla preistoria.

Il nome deriva da “Fullonico“, cioè il primo nucleo abitativo montanino sito nei pressi del Conventaccio (Abbazia dei monaci Cassinesi sec. VIII) che, sfruttando la vicinanza di un “fosso”, svolgeva l’attività di “follatura” ossia di lavorazione e tintura della lana.
Probabilmente gli abitanti in cerca di protezione salirono su questa collina, di cui la prima fortificazione risale al VI secolo ed il nome del luogo si trasformò così in “Monte a Fullonico” da cui poi Montefollonico. Agli inizi del 1200, quale castello fortificato di confine, Montefollonico assunse grande importanza strategica per la Repubblica di Siena, alla quale rimase fedele per più di un secolo.

Montefollonico rimane oggi luogo di pace e serenità e un punto di rifugio per i pochi amici che l’hanno scoperto. Montefollonico ha mantenuto intatta l’immagine del piccolo borgo che ancora scandisce le stagioni con i ritmi della campagna a differenza di altri paesi ormai solo turistici. Le antiche mura, in gran parte ancora esistenti, racchiudono piccoli gioielli di architettura “minore”: la Chiesa di San Leonardo è una delle più rilevanti testimonianze di architettura romanica in territorio senese.

 

Vi aspettiamo all’Hotel Il Giardino per godere delle bellezze toscane, affacciandovi dalla nostra terrazza panoramica durante la prima colazione nel pieno relax del vostro weekend. Contattateci per scoprire i luoghi del nostro splendido territorio!

Leave a Comment